Seleziona una pagina

Rita Proietti Gretti

Danza Classica e Propedeutica

Laureata presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma con specializzazione in discipline coreutiche indirizzo danza Classica, insegna da circa 10 anni di Propedeutica della Danza e Tecnica della danza Classica Accademica.

Tra 2010-2012 ha ottenuto l’incarico per l’insegnamento della propedeutica alla danza e danza Classica presso L’Istituto A. Onofri di Spoleto, scuola comunale di musica e danza per la quale mette in scena due spettacoli per bambini “Il Mondo delle Favole” e “La Luna Ritrovata” fiaba musica su testo di Fabiana Cruciani e musiche del maestro Marco Pontini.

Socia Fondatrice e segretaria dell’associazione AND.Di.Cor. (Associazione nazionale docenti in discipline coreutiche) che si è occupata di interloquire con le Istituzioni pubbliche tra il 2007 e il 2013.

Nel dicembre 2008 è vincitrice del “Premio Anita Bucchi 2008” per l’attività di formazione nell’arte della danza; nell’Aprile 2009 cura le coreografie per lo spettacolo” Favole In musica” un viaggio tra le magiche armonie del mondo Disney, presso il Teatro dell’Unione di Viterbo.

Approfondisce lo studio della danza classica e contemporanea attraverso seminari con i maestri: D. Ferrara, R. Ciucà, L. Bouy, E. Terabust; C. Latini, M. Ermini, M. Ellis, A. Kalinov, S. Testa, M. Caracciolo, C. Mucci; D. Ganyio, A. Basile, M. Traianova, J. Fontano, E. Palmieri, A. Bua, A. Bertoni.

Particolare interesse nella sua formazione ha il lavoro rivolto ai più piccoli grazie alla partecipazione ai seminari di E.Viti e S. Testa, e la DANZATEATROinGIOCO per bambini, conseguendone nell’ottobre 2012 l’attestato per l’utilizzo del marchio.

Nel corso degli anni di insegnamento ha avuto modo di collaborare con la scuola pubblica attraverso la realizzazione di progetti di danza per bambini, con particolare interesse quelli, rivolti alla scuola dell’infanzia; da diversi anni porta avanti un laboratorio sulla DANZA EDUCATIVA, presso la scuola dell’Infanzia San Pietro a Viterbo.

Si interessa anche alle danze storiche e alla danza di carattere in particolare al Flamenco, dopo diversi anni di studio, entra a far parte della compagnia Rosa Flamenca, sotto la direzione artistica di Cinzia Ana Cortejosa con la quale partecipa a numerosi spettacoli.

Diverse sono le sue collaborazioni come coreografa per le manifestazioni in onore di S. Rosa, patrona della città di Viterbo.

Nel Settembre 2013 ha curato i momenti coreografici collaborando all’evento “PAESAGGI DI PAROLE” di e con Lorena Paris e Marco Paoli.

Dal 2014 collabora con l’associazione culturale “Operaextravaganza” curando le coreografie per l’operetta” Il Pipistrello di J. Strauss Junior portata in scena nel Febbraio 2015 presso Il teatro “Il Rivellino” Tuscania e il Teatro San Leonardo (VT).

Attualmente svolge attività di docente di danza classica e propedeutica presso “La Prima Officina dello Spettacolo” di Viterbo per il quale ha portato in scena in qualità di coreografa lo spettacolo per bambini “BABBO NATALE RACCONTA… DISNEY” (dicembre 2012), “SECONDA STELLA A DESTRA… ED È SOLO FANTASIA” (Giugno 2014 Teatro San Leonardo), “PERCORSI D’ARTE IN MOVIMENTO” (Giugno 2015), “ IN VIAGGIO TRA GLI ASTEROIDI” (Teatro il Rivellino Tuscania, Giugno 2016)

Segue regolarmente le lezioni tenute dalla danzatrice coreografa Carmen Tarsi, già prima ballerina del teatro Colòn di Buenos Aires, per la quale porta in scena coreografie curate dalla artista stessa.

Valentina Jalali

Danza Contemporanea

Inizia a studiare danza all’età di dieci anni nella sua città di provenienza: Terni. Si avvicina alla danza contemporanea studiando con il maestro Antonino Bua, e grazie a lui prende parte a molti spettacoli e concorsi nazionali ed internazionali. Continua studiando con la coreografa Sara Marinelli, ed entra a far parte della compagnia “FreeFall”, diretta dalla stessa. Nel 2016 inizia il suo percorso di studi presso il conservatorio Trinity Laban di Londra, nel quale ha la possibilità di studiare e lavorare con coreografi di fama mondiale, tra i quali: Henry Montes, Sonia Rafferty, Kieran Stoneley, Hellen van Shuilenburch, approfondendo lo studio della tecnica Cunnigham, Alexander e Pilates. Prosegue studiando in importanti centri di danza a Londra, ed integra il suo linguaggio di danzatrice venendo a contatto con le nuove tecniche di danza contemporanea: Gaga e Flying Low. In questo modo, ha la fortuna di studiare con famosi ballerini e coreografi quali Chisato Ono, Natalia Iwaniec, Hofesh Shechter e Leila McMillan. Entra a far parte del progetto JV intensive della Jasmin Vardimon dance company, e ha la possibilità di lavorare con i danzatori della compagnia, apprenderne il repertorio e il training. Si specializza nel lavoro a terra (floor work), e nel Core Pilates. Attualmente lavora come coreografa ed insegnante di Pilates.

Emilio Longo

Modern Dance

La sua formazione inizia a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) studiando danza classica e moderna, per poi approfondire e perfezionarsi a Roma con i maestri Silvio Oddi, Steve la Chance, Francesca di Maio, Claudia Rossi, Mauro Mosconi, Bill Goodson, Anna Cirigliano, Fabrizio Mainini, Radu Ciucà, Andrè de la Roche, Veronica Peparini, Cristina Gangalanti, Mia Molinari.
Ben presto ha modo di iniziare a lavorare in qualità di danzatore nel campo della televisione e del cinema, tra le diverse collaborazioni ricordiamo: Grande Fratello 5 e 6, Buona Domenica Ospiti, “Elisa di Rivombrosa” e “Grandi Domani”.
Numerose anche le partecipazioni in teatro, tra le più importanti le collaborazioni con il Balletto di Calabria, nello spettacolo “Passion” coreografia di Mia Molinari, Steve La Chance, e Massimiliano de Luca, e con la Compagnia Contemporanea “Carpe Diem” coreografie di Liliana Panebianco,
E’ Drosselmayer, nello Schiaccianoci messo in scena dal balletto Classico Contemporaneo di Madrid, regia di Luiss Ruffo.
Tra i diversi spettacoli in cui lavora ne citiamo alcuni:

“Night on Brodway”, regia di M.R. Piparo e coreografia di Roberto Croce.

“Madre Teresa di Calcutta”, coreografia Claudio Meloni

“Papa Wojtyla”, il Musical, coreografie di Tuccio Rigano.

“ Terra Mia” coreografia di Francesca Spaziani.

“Maria di Nazareth” coreografia di Antonio Spagnolo

“Federico II” (produzione di David Zard su coreografie di Alexandre Stepkine)

Alla attività di danzatore affianca quella di insegnante e coreografo collaborando con diverse scuole di danza, cura le coreografie del Musical Evita, regia di Marco Savateri e per lo spettacolo “Libertà tra musica e parole” di e con Francesco Castiglione, regia Marco Simeoli.

Alessia Proietti

Hip Hop

Inizia la sua formazione artistica attraverso lo studio della danza classica con la maestra Francesca Romana Sestili (Diplomata all’Accademia Nazionale di Danza), presso la scuola di danza Allegrini di Viterbo.

Nella medesima scuola nell’anno 1995 arricchisce lo studio della danza classica con quello della danza moderna con la maestra Barbara Grammatico (Diplomata all’Accademia Nazionale di Danza)

All’età di 18 anni si appassiona allo studio della danza Hip Hop seguendo e collaborando con l’insegnante Rita Ciacci di Viterbo, partecipando a rassegne e spettacoli come “Volere Ballare” e “Momenti Magici”.

Nell’anno 2007/ 2008 consegue a Roma il diploma per insegnanti “HIP HOP SCHOOL” rilasciato da IDA (International Dance Association) ente riconosciuto dal Ministero degli Interni.

Dal 2008 comincia a studiare Hip Hop con il Maestro Marco Spallaccia.

Nel 2014/2015 con la Crew “Bounce Squad” partecipa alla competizione Nazionale MC HIP HOP CONTEST di Riccione e YO URBAN FEST di Roma classificandosi con il il gruppo alla seconda posizione.

Attualmente continua a studiare e ballare con il Maestro Marco Spallaccia esibendosi con i gruppi BOUNCE SQUAD CREW e JUST BEAT CREW. Segue costantemente corsi di aggiornamento e stage con insegnanti di rilevanza nazionale ed internazionale.

Dall’anno 2014 svolge l’attività di docente presso la Prima Officina dello Spettacolo di Viterbo seguendo i corsi di Hip Hop.